We all move

Un concorso della rivista inglese on line The Fountain per dare la parola a chi è costretto a muoversi in un altro paese.

We all move. Così inizia il testo del bando promosso dalla rivista inglese; segue una citazione di Einstein secondo il quale una regola essenziale della fisica è che 'Nulla accade finchè qualcuno non si è mosso'.

Partendo da queste premesse e considerando che non sempre la scelta di muoversi e partire dal proprio paese è frutto della volontà quanto della costrizione, il bando prevede di raccogliere e premiare le migliori risposte alle domande che riguardano uno dei più attuali e pressanti problemi delle nostre società.

Il testo dovrà contenere fra le 1500 e le 2500 parole, dovrà corrispondere ai moti del cuore e saper coinvolgere, come spiega il Fountain. Criteri di giudizio saranno la pertinenza rispetto al tema, la creatività, l'innovazione, la qualità dello stile della scrittura e la struttura. Non vi sono vincoli di età o nazionalità. Saranno accettati solo elaborati in lingua inglese.

I premi vanno da 1000 sterile per il vincitore, 500 per il secondo posto e 300 il terzo.

Deadline: 31 dicembre 2016

http://essay.fountainmagazine.com/index

Martedì, 13 Dicembre 2016

© 2017 Altrove Reporter powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl